Archivio della categoria: Casa

La visura camerale prova le rimostranze del Movimento Cinque Stelle

Succede a Civitanova, dove una visura camerale sta creando un contenzioso tra il Comune e l’opposizione guidata dai Cinque Stelle. Argomento delle discussioni è il Civitanova Park, ovvero il progetto che avrebbe dovuto portare turisti (e quindi soldi) al Comune.

Secondo i Cinque Stelle, però, il denaro dalla casse comunali sarebbe solo uscito. I Cinque Stelle hanno scoperto scaricando la visura camerale online che l’azienda che si doveva occupare dell’organizzazione del progetto, da un lato chiedeva di ristrutturare il proprio debito in sede giudiziaria, mentre dall’altro pretendeva dal Comune di Civitanova di accollarsi una parte importante delle spese.

Più volte, denuncia il Movimento in una nota, l’opposizione aveva chiesto al sindaco di evitare di versare inutilmente somme di denaro con una visura camerale del genere, invece di applicare una fidejussione pensando che così almeno l’azienda si impegnasse a completare i lavori.

Oltre alla visura camerale online che i Cinque Stelle avrebbero presentato, quello che preoccupa adesso anche gli altri partiti all’opposizione nel Comune di Civitanova sono gli atti con cui l’azienda avrebbe avviato le procedure fallimentari secondo le normative vigenti.

Questo significa che il Civitanova Park potrebbe diventare una delle tante opere lasciate a metà in Italia, senza che il Comune possa utilizzare la struttura come era previsto e magari con il disagio di dover fare una seconda gara di appalto e un nuovo controllo sulla visura camerale di ogni candidato.

Altra questione sono i soldi spesi per la realizzazione del progetto incompiuto: la bella somma di 954.000 Euro, che il Comune ha pagato nell’ultima rata all’azienda ormai dichiarata fallita.

Il Comune rimanda al mittente le accuse, dicendo che la visura camerale non è un elemento sufficiente per verificare il fallimento dell’azienda e che, in ogni caso, il Civitanova Park sarà una realtà.

Una realtà ora slittata ad Aprile per l’inaugurazione. La visura camerale avrebbe dovuto preoccupare fin da subito e tante sono le iniziative che sembrano “a favore del privato” secondo l’opposizione, che adesso intende prendere tutti i provvedimenti legali per risolvere il problema e per impedire che un nuovo gettito arrivi nelle casse dell’azienda che si era impegnata a consegnare il lavoro per tempo.

I benefici effetti della minipiscina idromassaggio

 

Sono veramente molteplici le soluzioni che si possono adottare per il benessere ed il relax, tipo frequentare un centro benessere oppure in istituto di bellezza, ma non sempre queste vie sono praticabili, soprattutto per via della nostra vita frenetica, che ci fa sentire la necessità di rilassarci ma che non ci permette di farlo come vogliamo. Per questo motivo spesso risulta molto più utile portare direttamente in casa gli apparati destinati al benessere, da poter utilizzare quando si vuole nell’arco della giornata, come ad esempio le minipiscine per l’idromassaggio, che oggi si possono acquistare online in un qualsiasi sito per la vendita di piscine, e che se vengono utilizzate nel modo giusto possono regalare dei benefici veramente unici.
L’idromassaggio è infatti una delle pratiche per il benessere che meglio di altre riesce a farci recuperare le energie spese durante il giorno, sia quelle fisiche che quelle mentali, il tutto grazie ad un semplice connubio tra aria ed acqua. Infatti il principio della fisica su cui si basa l’idromassaggio è tanto semplice quanto efficace, perché si tratta di un massaggio dovuto alle bolle d’aria che vengono introdotte nell’acqua, che in questo modo tende a comprimere i tessuti, il che ha come conseguenza la tonificazione della pelle, ma anche un miglioramento a livello circolatorio e, cosa molto importante, l’eliminazione di qualsiasi sensazione di stress.
Infatti uno degli effetti benefici più importanti della pratica dell’idromassaggio è proprio la grande sensazione di benessere generale che rilascia, dovuta principalmente al fatto che stimola l’organismo a produrre endorfine, sostanze che il nostro cervello produce naturalmente, e che agiscono da neurotrasmettitori, con un’azione analgesica, come quella tipica che si avrebbe con l’utilizzo di antidolorifici come la morfina.
Installare in casa una minipiscina per l’idromassaggio non è molto difficile, basta considerare che i collegamenti idraulici sono gli stessi che si dovrebbero fare installando una vasca classica, e che l’unica difficoltà risiede nella posa di un collegamento elettrico supplementare, ed assicurarsi che la stanza scelta per contenerla abbia una pavimentazione abbastanza robusta.
Naturalmente per poter godere dei benefici dell’idromassaggio bisogna seguire alcune regole, che rendono la sua efficacia duratura nel tempo. Per prima cosa le sedute di idromassaggio devono avere una certa distanza temporale tra loro, infatti di solito tra una seduta e l’altra bisognerebbe far passare almeno due o tre giorni, così che le sue proprietà terapeutiche diventino veramente efficaci.
Altre regola riguarda la temperatura dell’acqua, che non dovrebbe mai essere più alta di quella corporea, ma neanche troppo bassa, mentre la pressione dell’idromassaggio deve essere tale da non provocare danni, come ad esempio la classica rottura dei capillari. Inoltre affinché la nostra pelle risulti ben levigata e tonificata basta una seduta di una ventina di minuti, che va sempre fatta seguire da una decina di minuti di riposo, necessari per riportare la pressione corporea ai suoi livelli abituali.
Gli effetti benefici che derivano dall’uso di una minipiscina idromassaggio sono molteplici, e basta seguire poche semplici regole perché se ne possa godere il più a lungo possibile, così da avere sempre a disposizione una ricarica di energia che ci permetta di affrontare la vita di tutti i giorni con più serenità.

 

Cos’è e come si richiede la visura catastale

La visura catastale è un documento che viene emesso dal catasto e che riporta tutti i dati inerenti un immobile o un terreno.
I dati riportati all’interno della visura sono sia di natura tecnica che di natura fiscale. La visura catastale è utile anche per conoscere la rendita catastale di un immobile, dato utile soprattutto ad oggi per il pagamento dell’IMU.
I dati riportati all’interno del documento interessano anche l’intestatario, o gli intestatari , dell’immobile e quindi non solo i dettagli che riguardano quest’ultimo.
Per quanto riguarda gli immobili i dati inclusi sono essenzialmente i seguenti la Provincia, il Comune, la sezione, il foglio, la particella, il sub, i dati di classamento, la zona censuaria, la categoria catastale, la classe, la consistenza/vani, la superficie catastale, gli intestatari con riportate le quote di diritto del terreno. Invece per i terreni i dati sono la Provincia , il Comune, la Sezione, il foglio, la particella, i “dati di classamento” ossia la qualità, la classe, la superficie, il reddito dominicale, il reddito agrario, gli intestatari con riportate le quote di diritto del terreno.
Per richiedere la visura catastale è necessario recarsi direttamente presso il catasto, oppure farlo online.
Quest’ultima soluzione è senza dubbio più comoda in quanto possiamo evitare ore di fila e fare tutto in modo più rapido. E’ sufficiente recarsi su uno dei numerosi portali intermediari e inserire i dati richiesti per ottenere il documento che solitamente ci viene inviato in formato pdf via email o direttamente nel pannello del sito che stiamo utilizzando.

Il calendario 2013 è personalizzato

Il calendario per il nuovo anno non può mai mancare in casa e in ufficio e tra poco inizieremo a riceverne vari dalle varie attività commerciali che li regalano ai clienti per Natale e ancora da fornitori e così via.
Ma perché accontentarsi di calendari tristi o magari con immagini che non gradiamo se invece possiamo realizzare un calendario personalizzato?
Proprio così! Per il 2013 la parola d’ordine è “personalizzazione” sia se vogliamo realizzare un prodotto da regalare ai nostri clienti, sia per la nostra casa.
Stiamo parlando del foto calendario 2013 ovvero quello che possiamo creare scegliendo noi in modello e le immagini da stampare.
Il foto calendario può essere ad una pagina o a 12, verticale o orizzontale, da muro o scrivania, il tutto in base a quello che ci serve e al formato che scegliamo.
Tramite i software messi a disposizione dai siti di stampa dei foto calendari possiamo scegliere autonomamente le immagini grafiche e di sfondo che desideriamo in ogni pagina, così come le foto da inserire che possono essere panoramiche, personali o quelle che meglio preferiamo.
Inoltre siti di stampa come Pixum.it garantiscono un prodotto di massima qualità e dai colori brillanti.
Un’altra particolarità è che possiamo scegliere da che mese far iniziare il calendario, infatti non è detto che dobbiamo necessariamente ordinarlo a dicembre, ma può capitare l’esigenza di doverlo acquistare ad anno già iniziato, e in quel caso possiamo selezionare il mese dal quale il nostro foto calendario deve partire.
Insomma una personalizzazione a 360° per il nostro calendario 2013 che possiamo ordinare anche usufruendo di speciali sconti.