Archivio della categoria: Divertimento e tempo libero

Festa della mamma le azalee in piazza

Storia della festa della mamma

Una data assolutamente da non dimenticare: il 14 maggio, giornata dedicata alla mamma.

L’origine della festa della mamma è molto antica, in Italia, ogni anno, si celebra nella seconda domenica del mese di maggio. Nella sua giornata si vuole universalizzare l’amore come esaltazione del sentimento rivolto alla mamma, a tutte le mamme, generatrici di vita e simbolo assoluto di maternità e di vita.


Un tributo dovuto e romantico, frutto del più grande amore universale, quello tra madre e figlio, legame indissolubile per tutta la vita, incontestabilmente sublime nella sua purezza ideologica.
A tal proposito, bellissima poesia di Tagore, recita questa dolcissima frase:
‘Il bambino chiama la mamma e domanda: Da dove sono venuto? Dove mi hai raccolto? La mamma ascolta, piange e sorride mentre stringe al petto il suo bambino: Eri un desiderio dentro al cuore”.


Quanta dolcezza nelle parole di Gurudev, il soprannome affettuoso con cui in India veniva anche chiamato Tagore, perché l’amore materno è incondizionato e capace di porgere il proprio effetto e perdono con enfasi e naturalezza.

Le Azalee della Ricerca

Come ogni anno l’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) dedica a questa giornata la sua importante iniziativa delle Azalee della Ricerca. Nelle piazze più importanti delle piccole e grandi città italiane, centinaia di volontari ti aspettano con questa meravigliosa pianta.

 

Non banale perché proprio nel significato dell’azalea, pianta colorata e odorosa appartenente al genere botanico dei rododendri, si fonde il concetto assoluto di maternità: nel linguaggio floreale, sia in Oriente che in parte dell’Occidente, l’azalea è proprio il fiore e la pianta nella quale ritrovare la purezza della maternità, della femminilità, l’amore più puro ed assoluto che possa esistere. 


I fondi raccolti da AIRC sono fondamentali nel sostenere la ricerca in ambiti di cura delle patologie oncologiche, ma ancora di più, fondamentali nelle campagne di prevenzione rivolte soprattutto all’universo femminile.

 

Grazie alla ricerca è stato possibile diminuire l’incidenza del cancro nelle percentuali e nelle fasce femminili di ogni età, tumori importanti per i quali, negli ultimi anni, è aumentata la possibilità di guarigione, e di poter vivere con maggiore serenità questa fase delicata della vita.

 


Chi sta con AIRC?

Nel mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, il messaggio AIRC è stato ben recepito ed accolto con grandi entusiasmi nel porgere la propria immagine come testimonial dell’Azalea della ricerca.

Antonella Clerici, Maddalena Corvaglia, Geppi Cucciari, Caterina Caselli, Elisa, Mara Maionchi, Flavia Pennetta e tante altre donne testimonial, con un sorriso, reggendo la famosa azalea protagonista di questa giornata d’amore e solidarietà, invitano noi tutti ad un pensiero rivolto alla donna nella sua grande forza morale ma anche nella sua fragilità in particolari contingenze della vita.

 

AIRC invita tutti voi a pensare a questa giornata della festa della mamma con amore ma anche con senso di responsabilità e di sentimento rivolto alla solidarietà nella certezza che sostenendo la ricerca si renderà il cancro sempre più curabile.

Lotto e Superenalotto: punti di vista

Il Lotto e il SuperEnalotto attirano una grande percentuale di giocatori e scommettitori, più o meno convinti di vincere grandi somme giocando pochi euro. Ma quali metodi si utilizzano per provare a vincere?
Il Lotto e il SuperEnalotto
Il gioco del Lotto si caratterizza per tre estrazioni settimanali (martedì, giovedì e sabato) effettuate a partire dalle ore 20 per dieci ruote. Le città delle ruote sono Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia e Nazionale. Ogni ruota dispone di un’urna e vengono estratti 5 numeri tra l’1 e il 90 senza reimmissione. Bisogna indovinare, su una ruota, su più ruote o su tutte le ruote i numeri estratti, facendo ambo, terno, quaterna e cinquina. Per il Lotto esistono diversi portali dove controllare le estrazioni, come ad esempio il sito http://estrazionidellotto.it/.
La vincita è pagata a quota fissa e dipende da quanti numeri si sono indovinati, da cosa si è giocato e da quanti numeri sono stati messi in gioco.
Per quanto riguarda il SuperEnalotto invece bisogna indovinare la combinazione vincente creata da due estrazioni separate (una per determinare la sestina ed il Jolly e un’altra a parte per il SuperStar), effettuate mediante macchine a mescolamento pneumatico. Come per il lotto esistono anche per il Superenalotto diversi portali dove controllare le tre estrazioni settimanali, come ad esempio http://estrazionisuperenalotto.it/.

Ma come fare per indovinare?

Le strategie adottate dai giocatori
I giocatori, più o meno incalliti, di Lotto e SuperEnalotto, adottano diverse strategie per provare a vincere. C’è chi è fissato a giocarsi gli stessi numeri ‘fortunati’ da sempre, chi ha avuto la ‘rivelazione’ magari dopo un sogno, chi invece interpreta dei ‘segnali’ di vita e chi, da bravo sistemista e aspirante matematico, investe nel gioco le proprie tattiche numeriche.
Giocare al raddoppio è una delle strategie possibile. Consiste nel puntare su un numero ritardatario raddoppiando la posta se non esce, come il gioco al rosso e nero della roulette. Se non vinco, ripunto il doppio sullo stesso e così via, fino a quando la vincita ricopre quanto ho investito e perso Se i fondi fossero infiniti, sarebbe anche logico, ma non è così…
C’è poi chi gioca sui ritardi, studiando i numeri che non escono da lungo tempo. C’è anche chi è convinto di giocare le cosiddette ‘combinazioni probabili’, studiando le estrazioni precedenti e individuando delle regole nascoste. E poi ci sono i sistemi, dove si gioca in società, ritenendo di accrescere le probabilità di vittoria.
La Legge dei Grandi Numeri sostiene che, a lungo andare, la frequenza media di un evento tende ad avvicinarsi sempre più alla probabilità dell’evento stesso. Quindi, se un numero è uscito troppo spesso (o molto raramente) nelle estrazioni precedenti, allora dovrà uscire più raramente (o viceversa più spesso) nelle prossime estrazioni, per riportare il valore della frequenza a quello della probabilità. Ma la Legge dei Grandi Numeri riguarda proprio i grandi numeri, nell’ordine di decine di migliaia e non un centinaio.