Archivio della categoria: Tecnologia e Ricerca

Solarcentury premiata per la sua espansione nel mercato mondiale

Solarcentury, multinazionale impegnata nel settore fotovoltaico, si è classificata al 103° posto nel Sunday Times HSBC International Track 200, che elenca le aziende cresciute più rapidamente nel fatturato a livello mondiale. La società si è distinta per il successo ottenuto nelle vendite sul mercato internazionale delle rinnovabili, registrando un giro economico di ben 61 milioni di sterline. Solarcentury è inoltre l’unica azienda presente in lista che si occupa di energie alternative. Vediamo adesso qualche dato: dal 2008 al 2011 l’azienda ha incrementato le sue vendite nel mercato internazionale del 167%, con un tasso di crescita annuale del 39% dal 2009 al 2011. In un solo biennio, ha visto levitare il suo fatturato da 12,6 a 24,4 milioni di sterline. Nel suo “curriculum” anche grandi opere, come il Blackfriars Bridge, situato proprio nel centro di Londra, storico ponte ferroviario che è stato ristrutturato in modo da produrre energia solare. La multinazionale è presente in numerosi Paesi europei, fra cui il nostro, l’Inghilterra e la Francia, e adesso sta aprendo dei nuovi uffici anche in Benelux. Il grande successo è arrivato soprattutto grazie ai suoi prodotti solari integrati, fra cui l’ardesia e la tegola C21e, che hanno vinto il “Queens Award for Enterprise”. Frans van den Heuvel, CEO di Solarcentury, ha affermato con orgoglio: “Il successo di Solarcentury è conseguenza di una chiara strategia di espansione verso nuovi mercati esteri, la realizzazione di progetti internazionali, ottenuti per la nostra alta reputazione nel Regno Unito. Sono compiaciuto che le nostre realizzazioni internazionali siano state riconosciute”. Van den Heuvel ha inoltre ricordato il progetto SolarAid, che promuove l’energia solare in territorio africano senza scopo di lucro.

Titolo: Guida a cosa fare dopo l’Acquisto del nuovo iPad

Avete appena acquistato il nuovo iPad e cercate una guida a come sfruttare al meglio il particolare talblet Apple? Questa guida vi permetterà di sapere tutto quello che c’è da conoscere sull’ultimo questo strabiliante dispositivo. Un tablet che ha già fatto parlare molto di se e che ha già stracciato tutti i record di vendite. E’ stato acquistato per ben 3 milioni di volte soltanto nei primi 4 giorni, numeri impossibili da battere per una concorrenza che arranca.

Apple ha deciso di accompagnare al suo nuovo dispositivo anche l’uscita di iOS 5.1, l’ultima release del suo collaudatissimo sistema operativo, che si è rinnovato per l’occasione offrendo durata di batteria più stabile, una nuova schermata di lock e una serie di bug fix che la comunità degli appassionati della mela aspettavano ormai da diverse settimane. Nuovo sistema operativo per il nuovo tablet, che ha raggiunto l’Italia il 23 di Marzo e ha registrato anche nel nostro paese vendite di tutto rispetto.

E siccome questa è pur sempre una guida per il nuovo iPad 3, vediamo che farne una volta acquistato. La prima cosa da fare è sicuramente aprire AppStore e fare razzia delle migliori App per il lavoro e lo studio. Innanzitutto partiamo da quanto Apple offre: Numbers, Pages e KeyNote, le tre app che altro non sono che la versione di Office preparata da Cupertino. Al prezzo di 24€ in totale ci porteremo a casa quelle che sono le migliori App in circolazione, e sul fronte produttività ci saremo messi al riparo.

Se poi vogliamo anche divertirci, su AppStore c’è l’imbarazzo della scelta: giochi gratuiti e giochi a pagamento delle migliori aziende: Electronic Arts, Gameloft e Chillingo pubblicano infatti centinaia di titoli per tutti i gusti e per tutte le tasche. Vi piace il calcio? Fifa 12. Vi piacciono le avventure? Prendete uno dei titoli di Gameloft. Vi piacciono i giochi immediati? Tra Temple Run, Angry Birds e altri di questo genere c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Buone notizie per chi ha pensato di acquistare il nuovo iPad per sistemare le sue fotografie. Grazie ad iCloud e ad una memoria di tutto rispetto potrete portarvi con voi tutte le foto che volete, e ritoccarle grazie a grandi software come Adobe Photoshop, per renderle semplicemente perfette.

Con questa Guida per il nuovo iPad 3 ora sapete tutto quello che c’è da sapere successivamente all’acquisto di questo incredibile tablet. Muovetevi per tempo e approfittate delle offerte su AppStore. Potrete creare con pochi euro un portafoglio di App di tutto rispetto, per godervi al meglio il vostro ultimo acquisto.

Articolo completo qui.

Studi sugli occhiali fotovoltaici

Uno degli aspetti incredibili del fotovoltaico è il fatto che i suoi pannelli solari, oltre a risultare economici nonché un’ottima fonte di risparmio per il futuro e oltre a rispettare seriamente l’ambiente aggirando qualsiasi forma di inquinamento, hanno davvero tantissime potenziali applicazioni e prezzi fotovoltaico. E non tutte, ancora, sono state scoperte. Una recente notizia davvero sensazionale, se gli studi, già resi pubblici dalla rivista specializzata Natura Photonics, continuassero a dare esiti positivi, è la seguente: si stanno approntando degli occhiali fotovoltaici che risolverebbero il problema della cecità. Si tratta di un’articolata protesi il cui funzionamento dipende dall’energia solare.
Tutto è cominciato in California, presso la prestigiosa università di Stanford. Qui alcuni ricercatori hanno provato a installare degli impianti retinici, alimentati con il fotovoltaico, sui piccoli globi oculari dei ratti. Le cellule bipolari così applicate reagiscono dunque ai solleciti dei raggi infrarossi, e la reazione è tanto più tangibile quanto la luce è forte, senza reali rischi per la salute oculare. In pratica, degli occhiali fa parte una piccola telecamera, che “proietta” sull’occhio le immagini captate, le quali vengono poi convertite localmente e, in qualche misura, rielaborate. Il meccanismo dovrebbe funzionare in maniera analoga anche per gli esseri umani.
La novità di questo impianto sperimentale sta nel fatto che non necessita di alimentazione esterna. È pure ciò che ha osservato Angelika Lingnau del Center for Mind/Brain che fa capo all’università di Trento. Certo, è presto per pontificare o illudersi: bisogna registrare i risultati delle prossime sperimentazioni, capire se ci sono controindicazioni, testare con cautela i prototipi. Ma le ormai ufficializzate premesse sono abbastanza buone.

prezzi fotovoltaico http://www.preventivifotovoltaico.com/191-fotovoltaico-prezzi-investimento-fotovoltaico/

“Solari” liti condominiali

“Oggetto: Convocazione riunione condominiale. I Signori condomini sono pregati di presentarsi il giorno..alle ore…all’assemblea condominiale che si terrà presso..per discutere il seguente ordine del giorno…”.
Ora, il primo commento è, con molta probabilità, “un’altra grana..bega..”, un invito non molto gradito perché considerato una perdita di tempo. E allora adottiamo una semplice soluzione. Non presentarci sarebbe sconveniente, un gentile invito non si rifiuta mai. E allora deleghiamo qualcuno senza nemmeno leggere quali saranno le problematiche che dovremo discutere, che potrebbero essere molto più interessanti rispetto a quali fiori piantare, quale sarà il colore della facciata, oppure lamentarsi perché il cane del vicino disturba durante la notte.
Pensiamo ad esempio se, uno degli argomenti all’ordine del giorno, fosse l’installazione degli impianti fotovoltaici sul tetto condominiale, il terrazzo o il giardino. Ma emergerebbe subito un problema. Questi spazi sono di uso comune, e allora come mettere d’accordo tutti, o almeno, quasi tutti i condomini? Giocando d’astuzia e furbizia.
È sufficiente infatti puntare sul vantaggio economico e quindi sul risparmio della bolletta, per mettere tutti d’accordo. In fondo, chi direbbe di no, se potesse trovare a fine mese qualche euro in più nel portafogli?
Bando alle ciance. È vero che l’installazione dei pannelli fotovoltaici in città risulta più complessa rispetto ad un installazione che avviene in campagna. Questo perché ci sono molti più spazi “verdi”, cosa che raramente riusciamo a trovare in città ma questo non significa che sia un’impresa impossibile. Semplicemente più difficoltosa, ma i vantaggi ci sono e risparmi sono evidenti.
Si tratterebbe di utilizzare uno spazio comune, il più ampio possibile, come ad esempio il terrazzo che potrebbe essere utilizzato per installare un tetto fotovoltaico, che consentano al condominio un risparmi sul consumo dell’energia. Quindi un servizio per il risparmio di TUTTI. Qualcuno potrà obiettare che il terrazzo è uno spazio comune che ognuno utilizza a proprio piacimento. Chi per stendere i panni, chi per rilassarsi sotto il sole d’estate. Ma la domanda è: perché dire di no ad un risparmio economico assicurato? Per i panni?l’abbronzatura? potremo stenderli altrove e andare al mare. Sarebbe molto più rilassante e soprattutto divertente.
E allora, cari Signori condomini, mettete da parte le solite e inutili liti, e dite sì ad un servizio che non è per il vostro vicino di casa, quello che ha il cane che abbaia o il bambino piccolo che piange. Ma è un servizio per TUTTI, un servizio che conviene a TUTTI. Non solo economicamente, ma anche per il vantaggio ambientale di produrre energia pulita.
Quindi uno spazio comune per il bene comune.

LSI presenta la nuova generazione di acceleratori di rete Axxia per aziende e datacenter cloud

LSI presenta la nuova generazione di acceleratori di rete Axxia per aziende e datacenter cloud
Soluzione di rapida implementazione per incrementare le prestazioni di rete


LSI Corporation (NYSE: LSI) ha presentato la scheda per l’accelerazione di rete Axxia® AXP3420, finalizzata a velocizzare procedure di connettività di rete critiche di aziende e datacenter cloud. La scheda AXP3420 si inserisce in un normale slot PCIe® per accelerare funzionalità di rete quali sicurezza e riconoscimento delle applicazioni e per migliorare le prestazioni di server e altre apparecchiature di rete.

La scheda AXP3420 è in grado di supportare funzioni di connettività di rete normalmente gestite dal processore host, allo scopo di migliorare le prestazioni e ridurre i consumi, garantendo alle apparecchiature di rete dei datacenter l'”intelligence” necessaria per tenere il passo, ora che le loro capacità sono messe a dura prova dall’impennata del traffico di rete conseguente alla sempre maggiore diffusione dei social network, della banda larga mobile e delle applicazioni aziendali.

La scheda AXP3420 è stata pensata per offrire:

· Accelerazione di rete ad alte prestazioni e di immediata implementazione per server e apparecchiature di rete basate su x86

· Prestazioni di rete deterministiche e prevedibili per datacenter, grazie all’eliminazione di complesse procedure di connettività di rete

· Rapido sviluppo di software, incluso software production-ready per la application recognition, la sicurezza e altre funzionalità di rete del mondo reale

· Compatibilità software con l’intera gamma dei processori di comunicazione e di acceleratori di rete Axxia

“Gli architetti e i manager dei datacenter sono costantemente alle prese con un traffico di rete in continua espansione, legato alla diffusione di un’infinità di applicazioni e servizi, dai video ai servizi cloud”, ha dichiarato Noy Kucuk, vice presidente marketing, Networking Components Division, di LSI. “La scheda di accelerazione di rete Axxia garantisce un immediato incremento delle prestazioni di rete, consentendo ai clienti di accelerare le procedure di importanza critica, senza accollarsi i costi di server o hardware aggiuntivi.”

La scheda AXP3420 presenta un processore Axxia con acceleratori hardware specifici, in grado di migliorare le prestazioni di procedure complesse quali ispezione dei pacchetti, gestione del traffico e altre funzionalità di connettività di rete. La scheda per l’accelerazione di rete viene fornita con una gamma completa di kit per lo sviluppo di applicazioni ed è quindi personalizzabile in base a specifiche esigenze di controllo della rete, monitoraggio, application recognition, sicurezza e VPN. Il kit di sviluppo Axxia consente inoltre ai produttori di personalizzare la scheda di accelerazione per applicazioni specifiche.

“Con il continuo aumento del traffico di rete, cresce l’esigenza di soluzioni di offload scalabili e flessibili”, ha dichiarato Abhi Dugar, research manager di IDC. “L’acceleratore di rete Axxia è al contempo una soluzione semplice e immediata per incrementare le prestazioni di rete e una piattaforma che consente agli OEM di incorporare intelligence nelle loro reti per offrire servizi di nuova generazione con la massima efficienza.”

“Noi siamo stati in grado di integrare senza difficoltà la nostra sofisticatissima suite di signature e strumenti con l’acceleratore di rete Axxia AXP3420 di LSI® e realizzare un prodotto per la application recognition dalle elevate prestazioni, in grado di soddisfare le esigenze di analisi del traffico di rete espresse dai nostri clienti”, ha dichiarato Jason Richards, CEO di Vineyard Networks.

La scheda per l’accelerazione di rete AXP3420 sarà accessibile agli OEM nel terzo trimestre 2012. Tutte le informazioni sulla scheda AXP3420 e sul portafoglio di soluzioni per lo storage e la connettività di rete di LSI saranno disponibili presso l’Hospitality Suite di LSI al Surf B di Interop, che si terrà a Las Vegas dal 6 al 10 maggio.

Per ulteriori informazioni su LSI e sui prodotti dell’azienda, visitate www.lsi.com.

Informazioni su LSI

LSI Corporation (NYSE: LSI) progetta semiconduttori e software che accelerano le attività di storage e networking nei data center e nelle reti mobili. La nostra tecnologia costituisce il nucleo di informazioni critico per le prestazioni avanzate delle applicazioni ed è implementata nelle soluzioni create in collaborazione con i nostri partner. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.lsi.com.

Giochi Online: Ghost Sniper

 

Questa volta vogliamo focalizzare la nostra attenzione sui giochi online e vi proponiamo un minigioco che è abbastanza diverso dagli altri analizzati fino ad ora, e scendendo nel dettaglio stiamo parlando di Ghost Sniper Haok.

È un gioco che rientra nella categoria spara spara. Ovviamente si capisce che si tratta di un gioco violento che ha come scopo l’eliminazione dei nemici.

Per ogni livello c’è un nemico diverso da uccidere ed il giocatore dovrà vestire i panni di un cecchino che ha appunto il compito di portare a termine le varie missioni.

Naturalmente l’obiettivo non sta fermo ma si muove ed inoltre tutto è reso più difficile dal fatto che c’è la polizia che ti dà la caccia e quindi quando si avvicina bisogna piegarsi per non farsi vedere.

Quando ci si abbassa bisogna fare anche velocemente perché in caso contrario l’obiettivo va via e bisogna ricominciare tutto dall’inizio e ripetere tutto da capo.

È un gioco più che interessante per cui si può anche dedicare del tempo a questo videogames.