Archivio tag: terremoto in giappone

Energia nucleare: Enel conferma il suo impegno

Continua l’allarme massimo in Giappone in merito agli impianti nucleari. A seguito del recente terremoto in Giappone, che come ricordiamo è stato uno dei più disastrosi terremoti mai avvenuti in Giappone, si sono ssseguite delle esplosioni all’interno degli impianti. Il governo Giapponese ha chiesto aiuto agli Stati Uniti per verificare i danni avvenuti nelle centrali nucleari. Tutta la zona circostante è stata evaquata. Le città vicine tipo Tokio sono in allarme per possibili pericoli derivanti da una nube nucleare.

 Le autorità giapponesi hanno però detto che i contenitori del nocciolo dell’ impianto nucleare sono integri. La preoccupazione comunque  si sta diffondendo in tutto il territorio.  E’ stato rilevato che nella città di  Tokyo le radiazioni sono 10 ben volte più alte del normale.

In Italia intanto si discute sul nucleare e i governatori delle regioni si oppongono all’insediamento di possibili centrali nucleari sul loro territorio.

Terremoto e tsunami in Giappone: i video

Uno spaventoso terremoto di intensità 8,9 Richter ha colpito il Giappone. A seguito del terremoto la costa è stata investita da uno spaventoso tsunami. I grattacieli della capitale nipponica  hanno oscillato in maniera impressionante e questo è stato testimoniato dai video in azione in diretta.  Le vittime del terremoto sarebbero decine ma è difficile per ora fare un bilancio. Tanto per far capire i catastrofici effetti che potrebbe avere questo terremoto in giappone pensate che ad ora risulta  disperso un convoglio ferroviario che transitava  sulla costa. E’ stato impartito alla popolazione nipponica terrorizzata  di abbandonare la zona della centrale atomica a Fukushima per possibili perdite. Addirittura si sarebbe verificata una serie di esplosioni in una  raffineria . A seguito del terremoto le coste giapponesi sono state investite da uno spaventoso tsunami che ha provocato ondate alte fino a 10 metri.

Le città del giappone dove si sono manifestate le maggiori inondazioni sono   Sendai e Kamashi. A seguito del terremoto e del successivo tsunami tutti gli aeroporti sono stati chiusi. Conseguenze anche per i  collegamenti telefonici che sono stati limitati in tutto il paese. La situazione provocata dal terremoto che come ricordiamo è il più forte avvenuto negli ultimi anni in Giappone ha indotto il governo a chiedere l’aiuto dei militari USA.  Il presidente degli stati uniti Obama ha subito risposto alla domanda d’aiuto : “Siamo pronti”.

Per quanto riguarda gli italiani coinvolti dal terremoto in giappone l’ambasciata fa sapere che sono per ora persi contatti con 28 italiani.