Tav : Maroni sostiene che i lavori inizieranno entro fine mese

Sembra proprio che l’ ultimatum della Ue, comunicato per mezzo del commissario europeo ai trasporti, Siim Kallas , abbia raggiunto il suo obbiettivo. L’ ultimatum, lo ricordiamo, stabiliva che i la data ultima per l’inizio dei lavori, relativi alla Tav Torino – Lione , è il 30 giugno. Il governo italiano, perciò, a fronte del pericolo di non poter beneficiare dei finanziamenti dell’ unione europea, ha sciolto ogni dubbio . E’ stato lo stesso Maroni ad affermare che i lavori inizieranno entro il 30 giugno. Si partirà con lo scavo del tunnel geognostico della Maddalena, che costituisce il primo lavoro della famigerata tratta ferroviaria, la cui realizzazione è stata sempre impedita dal movimento no – Tav della Val di Susa. Maroni ha dichiarato la necessità che i lavori prendano il via, e non vuole neanche pensare alla possibilità di non poter beneficiare della prima tranche dei finanziamenti,di un importo pari a 672 milioni di euro. Già entro il prossimo giovedì, quindi, sul cantiere ci saranno operai ed escavatori.


E’ indubbio, comunque sia , che tutto questo provocherà un nuovo contrasto con il movimento no Tav, che, già da tempo, ha affermato di aver consolidato i presidi permanenti che da molto tempo, oramai, ostacolano l’inizio dei lavori. Il Ministro Maroni , comunque, è fermo sulla questione e ribadisce che i lavori dovranno partire senza riserve.

ULTIM’ORA

Con 2.000 poliziotti in tenuta antisommossa è stata liberata l’area dagli occupanti NoTav. Largo uso dei lacrimogeni. Sotto le prime immagini trasmesse.

Comments

comments