Prestiti auto: requisiti di ammissibilità e caratteristiche principali

La crisi economica sta facendo calare le richieste di finanziamenti e ne risente anche il settore prestiti auto. Tuttavia, il sogno di acquistare una macchina nuova resiste per molti, giovani e non. Per capire come addentrarsi nella giungla dei prestiti auto, facciamo qualche piccola precisazione che può essere d’aiuto. Iniziamo con il dire che il prestito auto è un finanziamento a tasso fisso, che viene ammortato mensilmente attraverso delle rate. Qualora si vogliano cercare dei prestiti per acquistare l’auto online, molti sono i siti dedicati. Tuttavia, ci sono dei requisiti di ammissibilità che sono comuni a tutti. Per richiedere tal tipo di prestito, infatti, si deve essere residenti in Italia, maggiorenni e avere massimo 70 anni. Naturalmente, è necessario non essere stati precedentemente protestati o non aver accumulato ritardi nel rimborso di altri prestiti: la posizione creditizia, infatti, è la prima cosa che viene guardata al momento dell’accettazione del prestito stesso. Per lo stesso motivo è sconsigliabile chiedere un prestito di importo sproporzionato rispetto a quelle che possono essere le capacità di rimborso. Questo tipo di prestito viene erogato in maniera differente rispetto agli altri prestiti finalizzati, dato che la somma viene versata direttamente al cliente, con accredito diretto sul conto corrente. Anche il rimborso delle rate avviene tramite addebito diretto sul conto corrente di chi richiede il prestito, sebbene alcuni enti creditizi accettino anche il pagamento tramite bollettino postale. Per i prestiti auto, solitamente, non vengono richieste garanzie particolari, ma se si chiede un importo molto elevato rispetto a quelle che potrebbero essere le capacità di rimborso del richiedente, si potrebbe verificare il caso che l’ente creditizio chieda di indicare un garante.

Comments

comments